I Grandi Cantieri

Gran parte dei nostri interventi riguarda il restauro degli affreschi e delle varie decorazioni in chiese e palazzi, il restauro e consolidamento d’intonaci antichi, quello delle strutture lignee all’interno: altari, soase e ancone lignee anche interamente dorate, soffitti a cassettoni decorati, casse degli organi e cantorie con intagli, laccature e dorature. Eseguiamo inoltre la pulitura di altari di marmo, manufatti in pietra, e il restauro di stucchi e bassorilievi. Per la parte architettonica, ci occupiamo anche del restauro dei paramenti murari a faccia vista, e delle coperture, con particolare attenzione all’isolamento.

Particolare attenzione è prestata, quando richiesta dalla committenza, anche nella progettazione dei ponteggi, che sono montati in modo da rendere sempre agibile l’area interessata ai lavori, cosa molto importante negli interventi all’interno delle chiese, nelle quali le funzioni religiose possono proseguire senza interruzioni.

Qui di seguito una gallery di alcuni fra gli importanti lavori di Restauro da noi eseguiti, che hanno richiesto un’attenzione particolare nella progettazione, pianificazione e organizzazione, con l’installazione nei cantieri d’imponenti ponteggi.

Ponteggi e Piattaforme

foto_2Su richiesta, il nostro studio offre la possibilità, con prezzi interessanti, di installare a noleggio ponteggi o piattaforme di qualsiasi tipo e dimensione, rigorosamente a norma di legge.
Con questa formula cerchiamo di semplificare al massimo i lavori di pianificazione degli interventi di restauro, sollevando le parrocchie dai problemi logistici e burocratici spesso complessi, legati alle nuove normative di legge.

Impianti di Illuminazione

Su richiesta progettiamo e realizziamo impianti di illuminazione specifici per edifici di culto e manufatti architettonici.

Impianti Audio

Su richiesta forniamo consulenza e realizzazione di impainti audio professionali, specifici per edifici di culto.

Basilica della Visitazione di M.V. – Bagnolo Mella (BS)

Il Restauro completo di tutto l’apparato decorativo della imponente Basilica, è iniziato nel 2014 e prosegue da allora senza sosta.

Questo intervento, che interessa intonaci, affreschi, stucchi, dorature, manufatti lignei, con una superficie di oltre 5.000 metri quadrati, è il più grande attualmente in corso in Lombardia.

La conclusione dei lavori è prevista nel 2018.

Cappella della Beata Paola – Volta Mantovana (MN)

L’intervento di Restauro della splendida Cappella seicentesca, si è presentato molto complicato.  Tutte le superfici, stucchi, dorature, affreschi, erano già state sottoposte nei secoli scorsi a numerosi interventi di restauro alquanto grossolani e a numerose modifiche che ne avevano completamente alterato l’aspetto estetico.

Le operazioni per il recupero, sono iniziate nel 2011 con una prima serie di esami stratigrafici e una ricerca storico artistica atta ad indicare la corretta via da seguire per riportare il manufatto all’antico splendore. Nel 2012 sono iniziati i lavori di Restauro che si sono protratti fino al 2014, quando la Cappella è tornata alla luce nell’antico splendore.

Chiesa di S. Maria – Esine (BS)

L’intervento di recupero del meraviglioso ciclo di affreschi quattrocenteschi dipinti nella piccola Chiesa, è stato uno dei più lunghi e meticolosi.  Seppur la superficie non fosse una delle più vaste, il Restauro si è presentato molto complesso a causa dell’avanzato stato di degrado del ciclo pittorico e degli intonaci di supporto.

Le operazioni di Restauro sono iniziate nel 1993 e si sono protratte fino al 1996.

La straordinaria bellezza di questi dipinti, eseguiti da Giovanni Pietro da Cemmo, è tornata, dopo il Restauro, all’antico splendore in un arcobaleno di brillanti colori, tipici dell’epoca, fino allora nascosti dallo strato d’imbratti superficiali che ne impediva la corretta lettura cromatica.

Chiesa di Cristo Re – Brescia

Il Restauro completo di tutto l’apparato decorativo della maestosa chiesa è stato il più esteso svolto in blocco unico nella città di Brescia.

Le operazioni di Restauro hanno visto il completo recupero di intonaci, affreschi, stucchi, dorature, altari lapidei, su una superficie di oltre 3.000 metri quadrati. Iniziato nel 2005, il Restauro, che ha impegnato senza sosta una decina di tecnici in operazioni molto delicate, si è concluso dopo due anni di lavori nel 2006.

Chiesa di S. Martino – Porzano di Leno (BS)

La chiesa di S. Martino a Porzano di Leno si trovava in precarie condizioni di conservazione. I gravi i danni dovuti all’umidità di risalita, gli affreschi danneggiati da vecchie infiltrazioni sulle volte, i rifacimenti estesi e uno strato di sporco che ricopriva tutte le superfici alteravano la leggibilità dell’apparato decorativo. Già sottoposta ad un vecchio intervento di Restauro la chiesa appariva nell’insieme sgradevole e disarmonica, a causa anche di estese ridipinture completamente fuori tono, improvvisate da pittori locali il secolo scorso.

Il trattamento di deumidificazione proposto ed approvato dalla Soprintendenza, ha dato eccellenti risultati, ed ha permesso il successivo intervento di restauro. Iniziata nel 2015 e terminata nel 2016, l’operazione di recupero ha interessato, dopo la rimozione delle pezze cementizie e il loro ripristino con malte a base di calce macro porosa, tutte le superfici interne, gli affreschi, le tempere, gli stucchi, gli altari di marmo, i manufatti lignei (organo e cantoria), e le pale degli altari laterali.

Chiesa di S. Pietro – Serle (BS)

Il Restauro della facciata della Chiesa Parrocchiale di Serle, si è presentato piuttosto complesso a causa dell’avanzato stato di degrado e da grossolani interventi di rifacimento e parziali tinteggiature eseguite negli anni ottanta del secolo scorso.

L’intervento ha interessato sia gli intonaci sia i materiali lapidei, compreso l’imponente portale settecentesco. Tutte le vecchie malte cementizie sono state rimosse e ripristinate con malte di calce macro porosa. Dopo le operazioni di pulitura di consolidamento delle superfici e ricucitura delle lacune, sono stati eseguiti dei trattamenti antimuffa e anti alga, ai quali ha fatto seguito un fissaggio superficiale traspirante e una tinteggiatura a base di pigmenti silicati applicata con una velatura finale sopra tono, che ne ha accentuato la trasparenza cromatica.

Chiesa di S. Marco – Gardone V.T. (BS)

Il Restauro completo di tutto l’apparato decorativo della bella chiesa si è reso necessario dato il precario stato di conservazione di tutte le superfici.

L’intervento, eseguito nel 2001 – 2002, ha visto il recupero d’intonaci, affreschi, stucchi, dorature, altari lapidei e manufatti lignei, su una superficie di oltre 2.000 metri quadrati. Complessa è stata la ricostruzione dei numerosi stucchi caduti, ricostruiti e ripristinati dopo aver realizzato degli speciali calchi in gomma siliconica. Sono stati poi restaurati anche la meravigliosa soasa dell’altare  maggiore, in legno intagliato e interamente dorato in oro zecchino, uno splendido crocefisso cinquecentesco e la preziosa pala di Pietro Ricchi (Lucca, 1606 – Padova o Udine, 15 agosto 1675).